E’ il “decollo alto” di Liretta. Si può raggiungere a piedi, per i più allenati in 1 ora e 45 minuti, e in macchina proseguendo la strada che porta al decollo basso. Su richiesta, in estate e autunno, c’è la possibilità di salire in navetta.

Utilizzato in passato per alcune gare, è molto ampio, c’è possibilità di scegliere il punto migliore per decollare, e proprio dal nome “Pratoni”, si capisce che non c’è il rischio di rovinare la vela con pietre o rami. Oltre che dai prati lungo il costone è possibile, proseguendo a piedi, raggiungere in poco tempo la cima del Monte San Bernardo (1625m s.l.m.) dove essendoci campo libero quasi a 360° è possibile decollare anche con leggero vento da nord-ovest. 

Il decollo è piuttosto frequentato d’estate, per sfuggire dall’inversione che a volte ricopre Liretta, o per delle rilassanti planate alla luce del tramonto.

L’atterraggio ufficiale rimane lo stesso che viene utilizzato per il decollo basso. Bisogna stare attenti però a non partire troppo bassi, perché si rischia di non passare e dover ripiegare sui prati verso Roccabruna. I più utilizzati sono quelli nei pressi del campo sportivo, ovviamente da considerare atterraggi d’emergenza e da trattare come tali, sgomberando il prima possibile.

Decollo: 44°29'56,9" N - 7°22'55,0 E
Esposizione: SUD
Quota: 1540m s.l.m.
-------
Atterraggio: 44°29'10.3"N - 7°23'36.5"E
Quota: 595m s.l.m.